Pesanti scricchiolii. Ferrovie dello Stato, Veneto e Verona

(continua dall’articolo precedente)

Per quanto riguarda Ferrovie dello Stato, si può parlare di marginalità politica del Veneto e di Verona?

– CISL (Capocuzza): “La fortuna di Verona è che non può essere spostata, ma quella in atto è una vera e propria smobilitazione. La soppressione della direzione a Verona non risponde a logiche aziendali, ma politiche. Una regione policentrica non si può governare in modo centralizzato. La politica governa queste scelte e quella veronese, sempre in silenzio, farebbe meglio a svegliarsi: si tratta di difendere posti di lavoro”.
– Partito Democratico (Uboldi e Segantini): “Le conseguenze della marginalità politica e decisionale di Verona sono evidenti: treni regionali tagliati; biglietti e abbonamenti che aumentano a danno di famiglie, studenti e pendolari; treni che viaggiano con tutti i bagni chiusi; stazioni chiuse; continui disservizi; personale abbandonato a se stesso. Questo rimane a Verona, ‘crocevia d’Europa’, dopo anni di governo della casta leghista con in testa Flavio Tosi, presenzialista inconsistente, e Stefano Zaninelli, premiato con un doppio incarico e relativi stipendi d’oro (è membro del CdA di Ferrovie dello Stato Holding, che è capogruppo di tutte le aziende partecipate, da Trenitalia a Rfi, e direttore di ATV (Azienda trasporti Verona)”.
Nota 1. Zaninelli, uscitone nel 2007, è tornato nel 2010 nel gruppo dirigente delle Ferrovie.
Nota 2. Il sindaco Tosi non è tenero con la dirigenza di Ferrovie dello Stato, in particolare con l’amministratore delegato Mauro Moretti. Nel 2009 si chiedeva: “Cosa hanno fatto le ferrovie per Verona? Primo esempio: hanno depotenziato le Officine ferroviarie, portando lavoro e occupazione altrove e impoverendo il nostro nodo strategico di valore internazionale”.
Resta la domanda: “Tosi e Zaninelli che fanno? Dai treni, ai dirigenti, agli operai, Verona perde pezzi: è una smobilitazione”.

In seguito alla soppressione di treni locali, insorgono e protestano:
– i pendolari. Si chiedono il motivo della riduzione dei servizi.
– CGIL (Ilario Simonaggio – Filt): “I treni soppressi collegavano località periferiche. Non avrebbero mai potuto avere alti tassi di riempimento. I residenti hanno il diritto alla mobilità”.
– CISL (Capocuzza): “I tagli non colpiscono le città, ma solo la periferia povera del Veneto”.

– Diversa è la posizione del PdL, espressa dall’assessore alla mobilità Renato Chisso: “La decisione di Trenitalia mi trova d’accordo: di questi tempi, con poche risorse, non possiamo permetterci sprechi, come corse frequentate da poche persone. Il collegamento è comunque garantito nell’arco di una quarantina di minuti”.

Note di Tito Brunelli.
– Nuove difficoltà emergono circa il presente e il futuro dell’aeroporto Catullo, della Fiera, del lavoro, della cementificazione del territorio, del reperimento di soldi per gli interventi ordinari, … Non siamo informati però del declino, che pare inarrestabile, della presenza di Ferrovie dello Stato nella nostra città. Perché non se ne parla? La politica e il mondo dell’economia e della finanza non hanno nulla da dire e soprattutto da fare?
– Sono gravi le inadempienze dell’Amministrazione Tosi e delle precedenti circa un’assenza nel settore dei trasporti ferroviari. La città dovrebbe chiedere spiegazioni al Sindaco e a chi ha potere a Verona. Perché subiamo e basta? Qualche critica buttata lì tanto per apparire è controproducente. Deve esserci un progetto valido da proporre e sostenere, altrimenti si perde. E Verona perde.

Annunci

1 Commento

Archiviato in Riflessioni, Verona che non cambia

Una risposta a “Pesanti scricchiolii. Ferrovie dello Stato, Veneto e Verona

  1. Pingback: Verona – Cerca News » Pesanti scricchiolii. Ferrovie dello Stato, Veneto e Verona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...