Scricchiolii. Chi salvaguarda il territorio a Santa Maria in Stelle, in Valpantena?

Disagi anche a Santa Maria in Stelle, sede del Pantheon: sito archeologico e testimonianza paleocristiana. Anche in giorni normali l’acqua scorre sotto il manto stradale e i marciapiedi sono coperti di muschio. Quando piove le cantine si riempiono; la strada si allaga; l’asfalto si crepa; si formano buche e crateri; via del Pantheon diventa acquitrino, che permane anche nelle belle giornate di sole; i tombini, pieni di ghiaia e detriti, non favoriscono il flusso dell’acqua e si trasformano in fontane perenni, da cui esce acqua gorgogliante che scorre sull’asfalto come sul letto di un fiume, per lunghi tratti.

I residenti, per voce di Paolo Tussini: “Prima succedeva solo con le grandi piogge; ora è così tutti i giorni. Noi abbiamo un’enorme pozzanghera davanti al cancello; dobbiamo passarla per entrare in casa”. Marta Fisher, del comitato Civivi: “E’ continuo rimpallo di responsabilità tra Comune, Genio Civile, Acque Veronesi, AMIA. Nessuno interviene. Non servono interventi localizzati; serve una soluzione definitiva”. Mancano tubature di raccolta. Non serve chiudere una buca; alle prossime piogge se ne formerà un’altra.

Anno 2009: raccolta di firme dei residenti per chiedere una tubazione adeguata per portare le acque piovane verso il progno. Le proteste sono continuate nel 2010.

Pur di far soldi che fa il Comune?

Aprile 2012. Il Piano degli Interventi prevede, a poche centinaia di metri dal Pantheon, villini o casette a schiera. Delio Padovani, presidente del Consorzio di edilizia sociale: “La richiesta è grande. Le nuove case a Stelle servono alla popolazione. Sorgeranno vicino al cimitero, su 1.200 mq. E’ edilizia convenzionata: case popolari da assegnare esclusivamente a persone del luogo. Abbiamo una cinquantina di domande, in crescita. Ristrutturare vecchie case costa molto”.

Assessore all’Urbanistica Vito Giacino: “Le case verranno costruite da cooperative e destinate ai figli dei residenti. Va bloccato l’esodo continuo da Stelle”.

Insorgono gli ambientalisti di fronte a questo “sfregio alla storia e al paesaggio”. Il Pantheon è un ‘unicum’ a Verona e in Europa: un grande tempio sotterraneo passato dal culto “a tutti gli dei” a testimonianza del primo cristianesimo veronese, pregno dell’opera evangelizzatrice di San Zeno. Ufficialmente da due, di fatto da più anni è chiuso al pubblico per restauri.

La possibilità di costruire indigna il presidente di Italia Nostra Giorgio Massignan: “E’ una clamorosa violazione in un preciso contesto storico ambientale. Santa Maria in Stelle è uno degli ultimi abitati, a Verona, in zona completamente naturalistica. Non va cementificata”. Si unisce l’architetto Giorgio Forti: “E’ isterismo che incita a costruire sempre. Si soffoca un luogo”.

Nota di Tito Brunelli. Nucleo della questione:

– decidiamo che si può costruire ovunque, anche in una terra acquitrinosa e amena o ci sono luoghi naturali da salvaguardare per il comune benessere?

– pensiamo a premunirci di fronte ai disastri ambientali che ormai regolarmente colpiscono varie zone d’Italia, salvaguardando il territorio o decidiamo che fin che va va: “Intanto costruiamo e facciamo i soldi. Se va male qualcuno provvederà!”.

– decidiamo un perimetro cittadino oltre il quale non si può costruire, preservando luoghi naturali e spazi per il benessere o diciamo che questi sono inutili sprechi: meglio occupare tutti gli spazi adatti a nuova edificabilità.

Non possiamo sottrarci alla risposta.

1 Commento

Archiviato in Riflessioni, Verona che non cambia

Una risposta a “Scricchiolii. Chi salvaguarda il territorio a Santa Maria in Stelle, in Valpantena?

  1. Pingback: Verona – Cerca News » Scricchiolii. Chi salvaguarda il territorio a Santa Maria in Stelle, in Valpantena?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...