Sindaci ed esponenti della Lega Nord a processo

In una serie di articoli pubblicati nel nostro Blog sulla Lega Nord, abbiamo mostrato che quanto si sente e si legge sui mass media nazionali e locali, che cioè la Lega Nord ha messo in campo amministratori di valore, capaci e vicini al popolo è una delle tante favole costruite ad effetto che non rispecchiano la verità.

Torniamo sull’argomento perché in questi giorni è arrivata la notizia che il sindaco del Comune di Zimella, Alessia Segantini, con sentenza di primo grado del Tribunale di Verona è stata condannata a due anni di carcere, pena sospesa, e 3.000 euro di multa per riciclaggio. Sono stati condannati anche la madre, Marisa Fasolo e, a quattro anni e sei mesi, il padre Filiberto, per aver acquistato due appartamenti e un maggiolino intestandoli alla figlia.

Il dato è davanti a noi. Oggi, nel veronese, sono due (Gianluigi Soardi di Sommacampagna e Alessia Segantini di Zimella) i sindaci condannati in primo grado. Entrambi della Lega Nord. Entrambi decisi a non lasciare il posto. Nessun altro Sindaco è condannato.

Un assessore provinciale (Fabio Venturi) è rinviato a giudizio. Anche lui leghista.

Due Sindaci poi (Giovanna Negro, di Arcole e Alessandro Montagnoli, di Oppeano) sono entrati in causa per fatti amministrativi. Entrambi hanno miseramente perso la causa e sono stati condannati a retrocedere dalle azioni compiute. Anche questi due sono leghisti; non leghisti qualsiasi visto che entrambi sono onorevoli deputati della Lega Nord.

Un altro leghista importante, Direttore Generale dell’USSL 21 (Bussolengo), è stato smentito dalla Magistratura, nei tre gradi di giudizio, per assunzione impropria di tecnico leghista.

C’è un male di fabbrica: molti esponenti della Lega si sono montati la testa: “Ho i voti. Il popolo è con me. Faccio quello che mi pare giusto, in dispetto delle leggi”.

La speranza è che non solo i fatti nazionali, ma anche il mal governo locale, abbiano convinto molti che di esponenti della Lega Nord non c’è bisogno per costruire l’Italia e, in essa, il Veneto e Verona.

 

 

 

2 commenti

Archiviato in Commenti

2 risposte a “Sindaci ed esponenti della Lega Nord a processo

  1. Ferdinando

    Ma la Lega non era il partito della legalità fatto di
    gente onesta per il taglio della casta per le immense somme di denaro che si spreca
    nall’amministrazione pubblica contro Roma ladrona e via via con tante altre. Fine peggiore
    di questa la Lega Nord non poteva fare avete fatto
    presto ad imparare come si fa a rubare siete la vergogna dell’Italia.

  2. una precisazione: il direttore generale citato è quello dell’ulss 22-Bussolengo (e non della 21 come riportato) e nella vicenda è stato coinvolto anche il rispettivo direttore amministrativo, pure egli leghista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...