Non metteremo le mani nelle tasche degli Italiani? A Verona si può. I conti della serva

1) Costi della politica:

– con l’Amministrazione Tosi, in Comune, i dirigenti esterni passano da 7 a 13. Ognuno costa 73.000 euro all’anno.

– La “casta Tosi” negli Enti comunali o a partecipazione comunale: si parte con AMIA: pochi giorni dopo la nomina da parte del Sindaco, senza nessuna prova sulle capacità dei nominati, lo stipendio del neo presidente Toffali, leghista, passa da 45.000 a 65.000 euro all’anno; quello dei consiglieri da 15.000 a 24.000. Il Presidente compra, a disposizione del Presidente, un’auto costosa. Aumenti pesanti di stipendio ai membri del CdA dell’aeroporto Catullo: si dimezza il loro numero, ma la spesa pubblica diminuisce di poco.

Si aumentano gli stipendi anche in AGSM, ATV, Verona Mercato, Aato, …

– l’Amministrazione ha lasciato a casa molti ex dipendenti, non garantiti. Ha stanziato 200.000 euro in più per i dirigenti, molto garantiti e fidelizzati;

– già abbiamo scritto del notevole costo dello staff del Sindaco per la comunicazione;

– luminarie di Natale 2009: spesi 200.000 euro. Altri saranno versati in cinque anni.

 2) Nuove tasse per il cittadino:

– la tassa sui rifiuti (TIA) nel 2008 aumenta del 13,43 %: in media 15 euro in più per abitante. Causa: il costo dello smaltimento.

– acqua: la tariffa aumenta del 10% dal 2008 e negli anni successivi: 15 euro in più all’anno.

– aumentano i prezzi dei biglietti e degli abbonamenti per gli autobus ATV. Motivo: i tagli del Governo a Regioni, Province e Comuni. I nostri amministratori mettono le mani nelle nostre tasche e accusano i mandanti Berlusconi e Tremonti.

Perché non tagliare prima le spese inutili? La fusione di AMT e APTV in un’unica azienda dei trasporti (ATV), quasi per magia ha fatto aumentare da due a tre le aziende, con tre presidenti, tre Consigli di Amministrazione e, di conseguenza, con tripli stipendi. Se risparmiamo i soldi di due presidenti e di due CdA inutili, qualcosa si risparmia per le tasche dei cittadini.

– il caro estinto. Dall’avvento del sindaco Tosi, una sepoltura costa in media circa 150 euro in più. L’introito per AGEC aumenta di circa 455.000 euro all’anno. L’allora assessore Sandri: “La spesa incide solo sui cittadini che sfortunatamente hanno un lutto”. Per molti è sopportabile; per altri è una mazzata.

– costo dell’esumazione delle persone care sepolte: euro 525. Loro collocazione in celletta: 90 euro. Epigrafe sulla celletta: 26 euro. Imposta di bollo: 14,62 euro più iva. Inoltre: acquisto della celletta, porta lumino e foto. Totale: 800 euro circa. Spesa per i più accessibile; per un discreto numero: altra mazzata.

– AGEC investirà sempre meno per mancanza di disponibilità economiche. Sarà così per 25 anni per un mutuo di 42 milioni per l’acquisto delle farmacie comunali: un favore all’Amministrazione. Si va al passivo di gestione.

Però i soldi per acquistare l’ex mensa Camploy per 1.400.000 euro AGEC li ha.

3) Sospesi:

– ex hotel Lux di via Dal Cero. Subito dopo l’elezione del sindaco Tosi, è stata annunciata e scritta come data inizio lavori il 9 novembre 2007. In seguito tale data è stata spostata al 19 novembre 2008. In questi tre anni e più i lavori sono proceduti a rilento, con lunghissime soste e con spreco di macchinari e risorse. Ci chiediamo: vista la lentezza dei lavori, c’è veramente la volontà di inaugurare un nuovo albergo?

– dal 15 maggio 2008 sono pronti i piani di recupero del deposito AMT di Porta Vescovo. A che punto sono?

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in La Verona del sindaco Flavio Tosi, Riflessioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...