Bussolengo: riuscirà l’Amministrazione a sopravvivere?

da “Un viaggio nella Lega Nord” (14)

Il fallimento della Lega Nord nei Comuni del veronese. Non solo Bovolone, Nogara e Legnago ma anche Bussolengo.

Fatti rilevanti a Bussolengo, a fine 2011. Riuscirà l’Amministrazione a sopravvivere?

1.- La Cassazione assolve il Comune.

La Procura di Verona ha indagato il Sindaco e ha apposto i sigilli all’ex cava Ferlina.

Il Tribunale del Riesame scaligero ha confermato.

In ottobre la Cassazione annulla l’ordinanza del Tribunale di Verona e rinvia la questione allo stesso Tribunale per un nuovo esame.

In dicembre viene resa nota la sentenza della Cassazione: “Gli indizi non vengono indicati e appaiono inverosimili”. Cadono le accuse di abuso d’ufficio e truffa.

Il pubblico ministero Valeria Ardito prende atto.

Vengono tolti i sigilli all’ex depuratore di cava Ferlina.

Il sindaco Mazzi: “La sentenza smonta definitivamente le accuse. Sono rilevanti i danni alle persone coinvolte e al bilancio comunale. Chi rimborserà la collettività? Riparte l’iter per edificare la zona”.

* Gli indagati restano sotto inchiesta per presunta realizzazione della discarica abusiva nell’area dell’ex depuratore: sarebbero responsabili della presenza di rifiuti solidi, come plastica e mattone e dei resti della demolizione delle vasche di accumulo dell’ex depuratore, in mancanza del titolo abilitativo (l’autorizzazione è della Provincia). I difensori li ritengono estranei perché non si sa chi ha lasciato in quell’area i rifiuti speciali non pericolosi.

2.- La maggioranza leghista traballa abbattuta dalla Lega Nord. Lega contro Lega

Fine novembre. Salta il Consiglio comunale: mancano sette Consiglieri leghisti, ufficialmente per divergenze sul bilancio di previsione. Segnale al sindaco Mazzi. Amministrazione immobile.

Fine dicembre. Salta ancora il Consiglio: Lega Nord contro Sindaco leghista. Guerra tra il gruppo del sindaco Mazzi (6 consiglieri) e quello di Bassi (7 consiglieri).

Il locale segretario della Lega Nord: “No all’aumento delle tasse, come dell’addizionale Irpef; alle tante spese legali (400.000 euro contro i 150.000 preventivati), ai passivi dell’asilo nido, alle assunzioni superflue, alle spese inutili. Vogliamo un forte rilancio politico della Giunta: idee nuove, confronto e dialogo con i Consiglieri”.

Sindaco: “Gesto irresponsabile di fronte alla comunità. Disertano il Consiglio perché non mando a casa il vicesindaco. Aumento dell’Irpef? Falso: il bilancio si sta ancora discutendo. Spese legali triplicate? Abbiamo vinto tutti i ricorsi e già introitato 2,1 milioni. E’ congiura ai miei danni, nella volontà di mandare a casa il Sindaco e di votare in primavera. Bassi è mandante politico: ha tenuto una posizione difforme dall’Amministrazione sull’inchiesta all’ex cava Ferlina; non ha votato un documento importante per il bilancio comunale; vuole il dissesto dell’ente. Lui e il suo gruppo danneggiano l’immagine di quanto fatto dalla Lega Nord a Bussolengo”.

Andrea Bassi, consigliere in Comune e in Regione: “Si è dimenticato di essere leghista. Prima di mettere le mani in tasca ai cittadini vogliamo eliminare tutti gli sprechi. Io ho bloccato l’aumento dell’Irpef, proposto dal Sindaco. Un attacco così duro alla mia persona dimostra inaudita cattiveria e totale indisponibilità al confronto. Mazzi, con le sue dichiarazioni, arreca grave danno di immagine al movimento. Con Mazzi o si fa quello che dice lui o si è contro di lui”.

Amministrazione al capolinea? Lo scontro nella Lega Nord appare senza ritorno: l’immagine è della Lega Nord a pezzi. Pressoché inesistente lo spazio per ricucire.

Ricordiamo che Alviano Mazzi è Sindaco dal 9 giugno 2003. Coalizione: Lega Nord, Progetto Bussolengo, lista Mazzi. Opposizione: PdL, UDC, Artigiani e Commercianti.

Lascia un commento

Archiviato in Riflessioni, Un viaggio nella Lega Nord

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...