La condizione della famiglia nella provincia di Verona (2)

LE  FAMIGLIE

         Tra il 1991 e il 2007 nella Provincia di Verona il numero delle famiglie è aumentato notevolmente e  è quasi raddoppiato l’apporto delle famiglie straniere. Nello stesso intervallo di tempo è diminuito il numero medio dei componenti delle famiglie ( da 2,8 a 2,4), al pari di quanto si è verificato a livello nazionale e un po’ meno di quanto avvenuto a livello regionale, ma in questo caso il fenomeno non è stato controbilanciato dalle famiglie straniere.

LA  NATALITA

Dal 1999 al 2008, soprattutto dal 2004 in poi, nella Provincia di Verona è stato registrato un aumento significativo del numero dei nati, maggiore e quindi più positivo di quello avvenuto nel Veneto ed in Italia. Ma l’incremento dei nati si è avuto maggiormente negli altri Comuni della Provincia ed è dovuto ai nati stranieri e principalmente ai nati con almeno un genitore straniero.

         Inoltre si registrano un notevole aumento del peso dei nati da madre nubile senza differenze sostanziali tra la Provincia di Verona, il Veneto e l’Italia, ed  una diminuzione delle madri più giovani, che nella Provincia di Verona è meno significativa di quella del Veneto, ma maggiore di quella nazionale.

I MATRIMONI

         L’evento  dei “Matrimoni”, analizzati nel decennio 1998-2007,  nella Provincia di Verona  presenta aspetti contraddittori, sia positivi che negativi rispetto alla realtà regionale e nazionale. Nel decennio considerato il numero dei matrimoni sostanzialmente non è diminuito. La ripresa è avvenuta principalmente nel biennio 2006/2007, nei Comuni della Provincia diversi dal capoluogo. Il quoziente di nuzialità ogni 1000 abitanti è diminuito  di meno rispetto all’Italia e soprattutto al Veneto. L’età media al matrimonio in generale e l’età media al primo matrimonio, sia tra gli uomini sia tra le donne, sono aumentate, collocandosi generalmente e leggermente a livello inferiore od uguale rispetto al territorio regionale e al di sopra rispetto al territorio nazionale. Nello studio è stato riscontrato e sottolineato il processo di laicizzazione dei matrimoni che nella Provincia di Verona nel decennio 1998-2007 è stato molto più accentuato dell’analogo processo rilevato a livello regionale e nazionale: nella Provincia di Verona il peso dei matrimoni civili è passato  dal 21,8% al 46,7%, nel Veneto dal 23,4% al 42,4% e in Italia dal 21,6% al 34,6%.

Nel Comune capoluogo il peso dei matrimoni civili ha superato quello dei matrimoni religiosi.

LE  SEPARAZIONI ED I DIVORZI

         Il fenomeno delle separazioni, analizzato nell’intervallo temporale 1999-2005,  evidenzia una dimensione maggiore ed un andamento più problematico nella Provincia di Verona rispetto all’ambito regionale e nazionale: dal 1999 al 2004 un tasso di separazione coniugale ogni 1000 abitanti più alto, che, però, nel 2005 si è avvicinato a quello del Veneto ed è stato leggermente inferiore al tasso nazionale; un numero di separazioni ogni 100 matrimoni più elevato; un’età media alla separazione (sia degli uomini che delle donne) più bassa; una durata media più bassa dei matrimoni conclusi con la separazione.

         Il fenomeno dei divorzi, analizzato nell’intervallo temporale 2002-2005/7, nella Provincia di Verona  manifesta anch’esso una dimensione più consistente nei confronti della Regione e del territorio nazionale: un quoziente di divorziati rispetto alla popolazione più alto; un tasso di divorzialità  superiore, una percentuale più alta delle separazioni trasformate in divorzi, un’età media più bassa al momento del divorzio, una durata media inferiore dei matrimoni conclusi con il divorzio. Nell’ambito della Provincia il numero dei divorziati, dal 2002 al 2007, è aumentato maggiormente negli altri Comuni, ma la percentuale dei divorziati rispetto alla popolazione nel Comune di Verona ha mantenuto una grande distanza nei confronti degli altri Comuni.

Lascia un commento

Archiviato in La condizione della famiglia nella provincia di Verona, Riflessioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...