Quello che il sindaco Tosi dice e quello che fa (43)

“L’Italia consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie a un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni” (Costituzione della Repubblica Italiana, n° 11)

Il ministro Maroni indica in Gentilini e Tosi “i nostri modelli di amministratori”. Nel Veneto la Lega procede per la sua strada

I vertici veronesi della Lega decidono di arginare l’apertura di nuovi luoghi di preghiera islamici. Deve diventare norma l’indire un referendum delle popolazioni dove si prospetta la possibilità di costruire una nuova moschea. La prospettiva è chiara: da Villa Bartolomea a Verona di spazi per costruire moschee e centri islamici non ce ne sono e – promettono gli amministratori leghisti – non ce ne saranno in futuro.

I deputati Montagnoli e Bragantini sono precisi: “L’Islam è anticostituzionale: incompatibile con i principi della Costituzione italiana”.

*Gentilini: “Agli altri sì; agli islamici mai. Non c’è margine di trattativa con una confessione che esorta i suoi seguaci all’eliminazione dell’infedele”.

*Franco Manzato, leghista, vice di Galan in Regione: “Una cultura e una religione come quelle che da centinaia di anni sono nel Veneto non possono essere stravolte solo perché in Italia c’è bisogno di manodopera”.

Settembre 2008. Da palazzo Barbieri parte una crociata dei sindaci del Carroccio contro i fedeli dell’Islam. Le armi sono i regolamenti urbanistici: “Non rispettano le regole; gli edifici sono utilizzati in maniera impropria”. Annunciano una legge ad hoc, ufficialmente per “regolamentare”, in pratica per rendere di fatto impossibile ai seguaci del Profeta l’apertura di luoghi di culto. *Montagnoli (Sindaco di Oppeano e deputato): “Nella Bassa veronese nessun sindaco è disposto a ospitare un luogo di culto islamico. Se vogliono le moschee devono prima adeguarsi al nostro modo di vivere”.

*Matteo Bragantini (segretario veronese della Lega e deputato) fa un parallelo sconcertante tra islamici e adepti di Satana: “Dicono di seguire il Corano e non le ordinanze dei Sindaci e ciò è molto preoccupante. Se venissero dei satanisti permetteremmo il sacrificio dei bambini se ciò fosse prescritto dai loro riti?”.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Flavio Tosi e gli immigrati: quello che dice - quello che fa, Riflessioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...