Archivi del mese: febbraio 2011

Traforo Torricelle (2)

Seconda lettera a L’Arena (pubblicata)

Gli esperti del settore hanno ripetutamente negato l’utilità del traforo

L’Amministrazione Tosi vuole realizzare il traforo. Un dato fa temere che l’impresa sia un puntiglio del sindaco Tosi più che un reale contributo alla soluzione del traffico cittadino: non c’è un esperto del settore che abbia garantito l’utilità del traforo; anzi le indicazioni degli esperti di viabilità e traffico che, negli anni scorsi, si sono succeduti, erano concordi nel giudicare l’opera non prioritaria. Così hanno sentenziato Vittorini, esperto di pianificazione urbanistica; Zambrini, esperto di economia dei trasporti; Winkler, esperto di viabilità e traffico; de Beaumont, esperto di pianificazione urbana della mobilità; Baldini (Caire) esperto di pianificazione urbanistica. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Comune Verona, Riflessioni, Traforo Torricelle

Test di dialetto per i prof che scelgono di insegnare in Veneto

Conosciamo la Lega Nord (6)

Test di dialetto per i prof che scelgono di insegnare in Veneto

La tattica della Lega Nord: lasciar dormire l’intelligenza, puntando su emozioni e sulla paura

Estate 2009. La Lega Nord presenta un emendamento in Commissione Cultura della Regione Veneto, dove è in discussione una proposta di riforma che prospetta l’istituzione di albi regionali per gli insegnanti. Pretende un test di ingresso per i professori allo scopo di verificare la loro adeguatezza “territoriale ed etnica” all’insegnamento della materia “dal quale emerga la conoscenza della storia, delle tradizioni e del dialetto della regione in cui intendono lavorare”. Una sorta di test dialettale che farebbe passare i titoli di studio in secondo piano. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Traforo Torricelle (1)

La questione “Passante Nord, con traforo delle Torricelle e ponte sull’Adige” è all’ordine del giorno in Consiglio comunale, tra perplessità vecchie e nuove. Il problema più grande per questa Amministrazione, il cui Sindaco vuole a tutti i costi, l’opera, come ragione di vita e di sopravvivenza politica, è: “Chi paga?”. In un momento storico in cui mancano i soldi per tenere dignitosamente in vita il trasporto pubblico di ATV, è saggio imbarcarsi in una impresa tanto costosa, con vantaggi che, se ci sono, risultano minimi?

Pubblichiamo una serie di informazioni. Innanzitutto due “lettere al Direttore” di Tito Brunelli pubblicate su “L’Arena” qualche tempo fa. Poi una lettera non pubblicata e, in seguito, una informazione capillare che parte da quando l’Amministrazione Tosi ha preso in mano la questione e procede con notizie che riguardano i dati anno dopo anno, fino al 31 dicembre 2010. Una lettura attenta ci aiuta a capire e a valutare. Non mancheranno sorprese.

Prima lettera a L’Arena (pubblicata).

Alluvione  e  traforo

Nel territorio del comune di Verona i rischi, per quanto riguarda il regime delle acque, sono evidenti, soprattutto in Valpantena e nella vicina Borgo Venezia. Lo diventerebbero, se si dovesse fare il Passante Nord con traforo, come vuole l’Amministrazione Tosi, anche nell’area Avesa-Quinzano-Ponte Crencano.

Le recenti alluvioni nell’Est veronese e nel Veneto esigono alcune riflessioni, Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Comune Verona, Riflessioni, Traforo Torricelle

Quello che il sindaco Tosi dice e quello che fa (41)

“I rapporti (delle confessioni religiose) con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze” (Costituzione della Repubblica Italiana, n° 8)

Il grande confronto sulla moschea si gioca a Milano

Luglio 2008. Il problema c’è: la moschea di Milano, in viale Jenner, è piccola. In occasione della preghiera, il venerdì, i musulmani riempiono i marciapiedi, creando disagio. Molti milanesi non gradiscono e vogliono allontanare la moschea dal centro della città. I musulmani rispondono: “Vogliamo sentirci a casa nostra nella nostra città. Noi siamo milanesi”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Flavio Tosi e gli immigrati: quello che dice - quello che fa, Riflessioni

Chi sta zitto condivide

Coerenza

Chi sta zitto condivide

Ricordiamo. La Lega urla contro “Roma Ladrona ” e contro il clientelismo della vecchia Dc e dei partiti politici. Predica la coerenza come sua virtù.

Infatti Calderoli si precipita a far la pace con la Chiesa ribadendo le radici cristiane della Lega. L’essersi sposato con “rito celtico” è  trascurabile dettaglio. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, La saggezza della memoria, Riflessioni

Manovra economica. Chi mette le mani nelle tasche dei Veneti?

Manovra economica. Chi mette le mani nelle tasche dei Veneti?

Sono credibili i leghisti?

Maggio 2010. Per il Veneto il taglio previsto dalla manovra è di 372 milioni per il 2011. Il presidente Zaia nota che i Veneti non si accorgeranno di nulla.

Giugno 2010. Alcuni leghisti parlano addirittura di obiezione fiscale, come prova muscolare.

Presidente Zaia: “Noi Veneti stiamo solo pagando e in cambio vediamo poco o nulla. Ultima spiaggia è l’obiezione fiscale: disobbedisco e non vi do nulla”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Comune Verona

Presidi dal Sud? Lega Nord e parecchi altri non li vogliono

Conosciamo la Lega Nord (5)

Presidi dal Sud? Lega Nord e parecchi altri non li vogliono

Sulla scuola piovono umiliazioni su umiliazioni, anche perché non sa difendersi

Estate 2009. Un esercito di presidi provenienti dal Sud dirige scuole del Nord. Alla Lega non piace: difende l’identità territoriale.

Matteo Salvini (leghista): “I tempi sono maturi per vincere la battaglia: noi vogliamo per le scuole del Nord presidi del Nord; non gente che prende il posto e, appena può, scappa”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni