Archivi del giorno: 3 febbraio 2011

Chi mette le mani nelle tasche degli Italiani e dei Veronesi?

Chi mette le mani nelle tasche degli Italiani e dei Veronesi?

Ci stiamo a dire la verità?

Quali priorità?

Luglio 2010. Nel 2010, secondo il Sindaco, il Comune perderà 12 milioni di trasferimenti statali e più di 20 nel 2012. Si massacrano cultura e sport, già ridotti all’osso, e anche sociale, trasporti e  istruzione. “Occorre un correttivo a favore dei Comuni virtuosi”.

Si prepara il bilancio del 2011. Edilizia pubblica, Istruzione e Circoscrizioni chiedono più denaro dell’anno precedente per non compromettere manutenzioni e nuove opere. Cultura, Sociale, Edilizia privata, Economato vogliono andare almeno alla pari per non penalizzare servizi essenziali.

Assessore Di Dio (Edilizia pubblica): “Abbiamo opere come il parcheggio all’ex Gasometro, la ristrutturazione dell’ex Arsenale, i lavori alla caserma dei carabinieri di San Michele, l’allargamento del ponte di San Francesco, la riqualificazione della Ceolara. Non possiamo fermarci”.

L’assessore Benetti è preoccupato per l’edilizia scolastica.

Assessore al bilancio Paloschi: “E’ necessario ridurre le spese”.

Vice sindaco Giacino: “Priorità sono le ex Cartiere: “I lavori iniziano a gennaio 2011. Sarà rifatto il ponte San Francesco. Poi toccherà alla doppia rotonda a Breccia Cappuccini e alla rotonda davanti al cimitero”.

Sindaco Tosi: “Priorità sono il filobus, il piano degli interventi, con il quale ricaveremo soldi per opere pubbliche, e il traforo”.

 

Ognuno ha le sue priorità?

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Bilancio comunale 2011, Comune Verona, Riflessioni