Chi mette le mani nelle tasche dei Veronesi?

Sul ‘governo delle ciacole’ interviene l’avvocato Piero Clementi (L’Arena, 25-4-2010):

– Verona Sud doveva diventare centro finanziario; diventa un parcheggio: utile alla Fiera, ma non allo sviluppo alla città.

– Inceneritore di Ca’ del Bue: è al punto zero. Notevole la spesa per i rifiuti spediti fuori provincia.

– Traforo: collegherebbe Valpantena, Valpolicella e Verona Nord. Non risolve i problemi della città.

– Arsenale. Ex carceri. Castel San Pietro: quale futuro?

– Alta Velocità: fermerà a Verona? La nostra città fu grande centro ferroviario. Ora non più.

– Prima di tutto: non si intravvedono prospettive di sviluppo della città.

Molti scommettevano che la Lega, al governo nazionale, regionale, provinciale e comunale avrebbe spostato risorse alla periferia. Di fatto Verona ha perso, in 6 anni, 28,3 milioni. Si parla del ponte di Messina, della banca del Sud, di cricche, di taglio degli stipendi e delle pensioni, di strangolamento dei Comuni.

Lascia un commento

Archiviato in Bilancio comunale 2011, Comune Verona, Riflessioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...