Reazioni alla “riforma Gelmini”

Due reazioni diverse alla “riforma Gelmini”: una ideologica, una preoccupata dall’interno della scuola superiore

Aprile 2010. Elena Donazzan, appena confermata Assessore regionale alla Pubblica Istruzione.

Pone al centro le graduatorie regionali degli insegnanti: una scuola federalista, legata al territorio, esige graduatorie regionali agili. Chi vince il concorso deve stare nel territorio per almeno 5 anni, per garantire la continuità didattica. “Non distinguo la provenienza. Voglio la qualità. I dirigenti scolastici devono potersi scegliere i docenti; quelli bravi saranno richiesti. La riforma è partita; ci sarà una riduzione di spesa. Non dobbiamo illudere né i precari né i neo laureati. Un immigrato che rispetta le regole deve avere gli stessi diritti dei Veneti, indipendentemente dagli anni di residenza. Il dialetto a scuola? Prima l’italiano, poi l’inglese e, se avanza tempo, insegniamo la nostra cultura”.

Valutate, gente. Valutate. E’ l’ideologia.

Calogero Carità, preside del liceo Montanari. “La scuola superiore riuscirà a conciliare il dimagrimento degli organici con le prospettive dell’innovazione e dello sviluppo delle competenze? I tagli incidono sul numero delle ore di lezione. La situazione dei precari, anche con 20 anni di insegnamento, è di sofferenza, con conseguenze nefaste per la didattica. Aumenteranno gli alunni per classe (30); sarà difficile garantire un numero sufficiente di interrogazioni e di verifiche scritte. I giovani saranno sempre meno incentivati alla carriera di insegnate. Saranno colpiti anche docenti di ruolo: molte discipline scolastiche, in particolare in istituti tecnici e professionali, sono eliminate dalla riforma. Che sarà di loro?”.

Il preside mette al centro i valori della scuola e i suoi protagonisti: persone umane.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, La Scuola, Riflessioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...