Il Veneto avrà 1.633 cattedre in meno

Arriva la bomba. Per chi non l’ha ancora capito, diventa chiarissimo che cosa è la “riforma” Tremonti – Gelmini – Brunetta. Si può essere d’accordo o no, ma non ci sono più dubbi in che cosa consiste la “nuova scuola”.

22 aprile 2010. Parola di Gelmini: per l’anno scolastico 2010-11, il Veneto avrà 1.633 cattedre in meno. Due le fasce colpite: 902 cattedre in meno alle superiori e 728 alle elementari: i maestri passeranno da 18.095 a 17.367. Nelle nostre scuole ci saranno 4.500 studenti in più e 1.633 cattedre in meno: è la riforma scolastica.

Carmela Palumbo, responsabile dell’Ufficio scolastico regionale: “La riduzione di organico è l’esito diretto della riforma della scuola”. Non importa dove e come, ma dovranno essere 1.633 i posti in meno”.

Sindacati impotenti, nemmeno informati: “Questi dati la dicono lunga sul futuro: il massacro sulle scuole primarie non è terminato. Procede l’effetto della riforma, con il piano triennale. Esito finale: la svalutazione della scuola pubblica”.

Parafrasando un articolo di Fausto Pezzato, nelle scuole del Veneto ci sono 1.600 insegnanti dei quali si può, si deve fare a meno. Lo dice la Gelmini. Per tanti anni abbiamo mantenuto un esercito inutile, di mangiapane a sbaffo? Ma cosa è questa riforma? Solo abolire cattedre e licenziare insegnanti? E’ più semplice mandare a casa i docenti che ammodernare il sistema? E’ un “piano di espulsione”. Con vantaggi per chi?

Si falciano docenti, prevalentemente precari. Nelle scuole elementari veronesi i cacciati sono 264.

* Ricordiamo che la manovra finanziaria del governo Berlusconi-Tremonti – estate 2008 – per recuperare soldi, taglia i bilanci di tutti i Ministeri. Dalla scuola si prelevano 8 miliardi in tre anni. E’ strage di cattedre: via 87.000 insegnanti e 47.000 personale non docente.

Il dirigente scolastico provinciale di Verona, Pontara, deve applicare la “riforma”. Ha una priorità: far proseguire il tempo pieno. Per legge il minimo di alunni per classe è 15; il massimo 27. Oggi la media provinciale è 20. Si dovrà giocare in modo accurato sul numero di allievi per classe. Si comincia a ipotizzare di riunire, con la collaborazione dei Comuni, più classi, organizzando una rete di trasporti, a partire dalla pianura. “L’architettura complessiva obbliga a riconsiderare l’offerta formativa sul territorio” (frase sibillina del dirigente Pontara: suona preoccupazione e novità di lacrime e sangue).

Sindacati: le scuole elementari saranno in difficoltà a garantire i servizi mensa. Si tende ad appaltare a esterni, con spese aggiuntive per le famiglie.

Di fronte a questo taglio sconsiderato, imposto dal Ministero dell’Economia, fa capolino una “soluzione” pesante:  ci sono 300 plessi con meno di 50 alunni sparsi nel Veneto, in paesi di montagna, in isole della laguna e in capoluoghi come Padova e Verona. Almeno 50 sono le unità che ogni plesso scolastico dovrebbe contenere. “Eliminare questi plessi è un sacrificio che le organizzazioni sindacali devono accattare per risparmiare senza danneggiare la qualità della scuola.  Unica possibilità per scongiurare il taglio delle cattedre è il taglio delle scuole con meno di 50 alunni”.

Capito la “riforma”?

Annunci

1 Commento

Archiviato in Commenti, La Scuola, Riflessioni

Una risposta a “Il Veneto avrà 1.633 cattedre in meno

  1. Barzon Renzo

    Nesssuno a difeso il lavore degli italiani.

    Fabriche delocalizzate.
    Prodotti delgli schiavi dall’oriente, lavoratori senza diritti umani (cina pakistan ecc.), che hanno fatto chiudere le nostre fabbriche.

    Ora non ci sono più soldi, è inevitabile che si da meno alla scuola, meno all’assistenza ecc…
    Di cosa vi meravigliate?
    ex fondatore del PD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...