Quello che il sindaco Tosi dice e quello che fa (19)

“Nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge” (Costituzione della Repubblica Italiana, n° 23)

Cella di sicurezza per sbandati

Tosi propone l’istituzione di una “camera di sicurezza”, in cui rinchiudere “balordi, sbandati, delinquenti, autori di atti vandalici, ubriachi e persone moleste, anche italiani, sorpresi in azione nelle aree pubbliche”. “Ci sia la possibilità di usare questo deterrente: la prospettiva di passare una notte al fresco fa più paura di una multa che la maggior parte di questi individui non pagherà mai. Sinora, quando vengono presi, sono certi di tornare liberi. Vogliamo che non sia così: non devono farla franca”.

1 Commento

Archiviato in Commenti, Flavio Tosi e gli immigrati: quello che dice - quello che fa, Riflessioni

Una risposta a “Quello che il sindaco Tosi dice e quello che fa (19)

  1. franco marchi

    Sono compresi i leghisti che attaccano manifesti e scrivono dappertutto compresi le tabelle di inizio dei centri abitati?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...