Dalla parte dei bambini

Pranzo a scuola. Un Comune mette sulla tavola di alcuni bambini pane e acqua. Causa: i genitori non pagano la retta per il pranzo.

Un imprenditore decide di pagare lui gli arretrati e i pasti del futuro.

Dare pane e acqua è grave. Ma il peggio è che gli altri genitori se la prendono con il donatore. Anch’essi non pagheranno la retta.

Leggiamo nella Bibbia: “Godete del bene degli altri”.

Per molti, per questi genitori non è così; diventiamo “lupo” nei confronti degli altri.

Aiutare la Grecia sull’orlo del fallimento? “No. I miei soldi sono per me. Quello che succederà domani non importa: oggi voglio ‘il mio’ per me”.

La Campania è messa male? “Colpa loro. Che si arrangino! Importante è che stia bene io”.

Solidarietà? Che vuol dire? Parola d’altri tempi.

Nessuno giustifica gli sprechi e bisogna colpire gli amministratori incapaci o collusi con il malaffare. La questione è altra.

Pensiamo allo “Stato sociale”, conquista dei nostri Padri, a servizio di chi non ce la fa e delle persone normali, come noi. Senza il senso della solidarietà, non ce lo potremo più permettere. Con quali conseguenze per i nostri figli?

Domanda: “C’è un’altra Italia: l’Italia del camminare insieme?”. Se c’è, si svegli. L’Italia dormiente si svegli, altrimenti la pagheremo cara.

“E’ tempo di sorgere dal sonno”.

Tito Brunelli

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...