La grande cacciata. Conosciamo meglio Flavio Tosi (22)

Crozza – Tosi: la cacciata di Natale

Dicembre 2007. Natale. A Ballarò, il comico Maurizio Crozza propone di regalare al sindaco Tosi una poltrona con un cactus in mezzo come albero di Natale, visto che a Verona “ha messo braccioli in mezzo alle panchine per impedire ai barboni di dormirci”.

Flavio Tosi: “Al simpatico Maurizio Crozza ricambio di cuore il regalo natalizio aggiungendo gli auguri per un felice 2008 pieno, se gradisce, di tossicodipendenti, alcolizzati, clochard che dormono e bivaccano sotto la porta di casa sua”.

Affidiamo il commento alla satira di Claudio Sabelli Fioretti: “E’ ora di finirla. E’ veramente uno scandalo. Ci sono troppi poveri in Italia. E non si nascondono nemmeno. “Sono 1.400 gli accattoni identificati”, spiega il vice sindaco di Milano Riccardo De Corato, “84 solo intorno al Duomo”. Ma non si vergognano! Per fortuna ci sono i Sindaci italiani che hanno deciso di risolvere il problema della loro miseria. Come? Multandoli.

Franceschi, sindaco di Cortina: “Sono cattolico praticante. Troppi mendicanti, professionisti dell’accattonaggio, molesti”. Li vorrebbe dilettanti. Vorrebbe che mendicassero per divertimento, nel tempo libero, allegramente. Sindaci preoccupati di salvaguardare il decoro dei loro centri storici e la tranquillità dei loro ricchi villeggianti”.

Il Natale passa. Il posto in albergo non è per tutti.

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Comune Verona, Riflessioni, Tosi e la grande cacciata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...