Archivi del mese: settembre 2009

Crisi economica. Dramma o questione psicologica? (17)

La crisi economica: dramma per milioni di persone e di famiglie o questione psicologica?

Si schierano dalla parte di Berlusconi:

– il ministro Tremonti: “dai dati di cassa Inps al 31 maggio, la cassa integrazione cresce con velocità sempre meno accelerata”.

– il ministro Sacconi: “Le cifre Istat sui danni della crisi sono inferiori a ciò che potevamo temere. Sono ancora molti i lavori rifiutati dagli italiani”.

– il ministro Scaiola: “”La crisi è profonda e non è finita. Il forte calo dell’inflazione e la riduzione delle bollette di luce e gas sono un significativo sollievo ai bilanci delle famiglie, ma indicano anche il rischio di una caduta della domanda dei consumi, che va contrastata. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, crisi economica, Riflessioni

Immigrati e italiani insieme per il futuro da costruire (72)

“L’istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana e al rafforzamento del rispetto dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali” (Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, n° 26)

Voci autorevoli. Dal mondo ecclesiale.

Cardinal Angelo Scola (Vescovo di Venezia):

Più di un miliardo di persone si muoveranno in questo secolo

Il meticciato culturale e delle civiltà caratterizza il nostro tempo. Occorre guardare al fenomeno dell’immigrazione con realismo e coraggio, non con il timore di perdere i propri privilegi. I processi non domandano il permesso per accadere. Saranno più di un miliardo le persone che si muoveranno in questo secolo e noi ci spaventiamo per 14 milioni di islamici in Europa. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Immigrati, Riflessioni

Crisi economica. Dramma o questione psicologica? (16)

La crisi economica: dramma per milioni di persone e di famiglie o questione psicologica?

Sull’occupazione il confronto politico si fa duro

Protagonisti: Mario Draghi, governatore della Banca d’Italia e Silvio Berlusconi, Presidente del Consiglio.

Draghi: oggi i lavoratori in cassa integrazione e le persone che cercano un posto di lavoro sono l’8,5% della forza lavoro; potrebbero salire oltre il 10% nel 2010.

Sono 1.600.000  i lavoratori dipendenti senza protezione nel caso perdano il posto di lavoro, senza diritto ad alcuna forma di sostegno in caso di licenziamento. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, crisi economica, Riflessioni

Immigrati e italiani insieme per il futuro da costruire (71)

“Ogni individuo ha dei doveri verso la comunità, nella quale soltanto è possibile il libero e pieno sviluppo della sua personalità” (Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, n° 29)

Voci autorevoli. Dal mondo ecclesiale.

Cardinale Dionigi Tettamanzi (Vescovo di Milano):

Il deficit di dialogo è l’emergenza del nostro tempo

Obiettivi del Vescovo sono l’azione pastorale, la crescita della santità del popolo che il Signore gli ha affidato e l’amore preferenziale per i poveri. I fedeli regolano la loro vita secondo le Beatitudini evangeliche, attenti ai poveri e agli umili: devono andare contro corrente, essere testimoni ostinati di speranza e liberarsi dall’egoismo violento che spegne ogni apertura e sensibilità verso chi è debole e povero.

Il Papa parla di tentazione del razzismo, di intolleranza e di esclusione. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Immigrati, Riflessioni

Crisi economica. Dramma o questione psicologica? (15)

La crisi economica: dramma per milioni di persone e di famiglie o questione psicologica?

Occupazione e buste paga. La generazione “mille euro”

Le paghe degli Italiani sono tra le più basse dei Paesi industrializzati: siamo al 23° posto sui 30 Paesi dell’Ocse. Un lavoratore italiano senza figli a carico ha un salario medio annuo di 21.374 dollari (poco più di 15.000 netti), il 17% di meno rispetto ai 25.739 dollari di media dei 30 Paesi OCSE. Salario mensile medio: 1.300 euro. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, crisi economica, Riflessioni

La grande cacciata. Conosciamo meglio Flavio Tosi (1)

La grande cacciata.

Conosciamo meglio Flavio Tosi, Sindaco di Verona. Dove ci portano lui e la sua Giunta?

1) Il primo cacciato: il Presidente della Repubblica Italiana

Molti veronesi l’hanno dimenticato. Male. La prima vittima dell’elezione del Sindaco di Verona è stato Giorgio Napolitano, Presidente della Repubblica. Flavio Tosi, appena entrato nell’ufficio del Sindaco, ha fatto staccare la fotografia del Presidente della Repubblica: cacciato. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Commenti, Riflessioni, Tosi e la grande cacciata

Immigrati e italiani insieme per il futuro da costruire (70)

“Ogni individuo ha diritto alla sicurezza in caso di disoccupazione, malattia, invalidità, vedovanza, vecchiaia o in ogni altro caso di perdita dei mezzi di sussistenza per circostanze indipendenti dalla sua volontà” (Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, n° 25)

Voci autorevoli. Dal mondo ecclesiale.

Cardinale Bagnasco (presidente della Conferenza Episcopale Italiana) :

Le scorciatoie sono illusorie

“La Chiesa sostiene i valori fondamentali che definiscono la dignità della persona. I pubblici poteri devono dare risposte calibrate ed efficaci al bisogno di sicurezza, che è esigenza di tutti ; se queste mancano o sono tardive, i problemi si moltiplicano anziché attenuarsi. Le scorciatoie sono illusorie. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Immigrati, Riflessioni