Crisi economica. Dramma o questione psicologica? (16)

La crisi economica: dramma per milioni di persone e di famiglie o questione psicologica?

Sull’occupazione il confronto politico si fa duro

Protagonisti: Mario Draghi, governatore della Banca d’Italia e Silvio Berlusconi, Presidente del Consiglio.

Draghi: oggi i lavoratori in cassa integrazione e le persone che cercano un posto di lavoro sono l’8,5% della forza lavoro; potrebbero salire oltre il 10% nel 2010.

Sono 1.600.000  i lavoratori dipendenti senza protezione nel caso perdano il posto di lavoro, senza diritto ad alcuna forma di sostegno in caso di licenziamento.

Berlusconi: quanto afferma Draghi “non corrisponde alla nostra conoscenza della realtà italiana. Lo Stato è vicino ai cittadini in difficoltà”.

Dice e ripete che:

° rinnoverà l’Italia e nessuno sarà lasciato solo;

° nella crisi il fattore massimo è quello psicologico, per cui “il nostro compito è infondere fiducia ottimismo”;

° “I contatti con imprese e imprenditori segnalano miglioramenti”;

° “Con questa crisi che è grave non muore nessuno. Il governo ha fatto tante cose e oggi i cittadini sentono che lo Stato è vicino. Non sappiamo quanto duri la crisi, ma il governo ha fatto tutto quello che si poteva fare”.

Pubblicità

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, crisi economica, Riflessioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...