Incontro con Serge Latouche sul tema “La crisi economico-finanziaria globale e l’utopia concreta della decrescita”

Trasmettiamo il seguente comunicato che ci è pervenuto.


Mercoledì 9 settembre 2009 con inizio alle ore 17.45, presso l’Aula Magna del Polo didattico “Giorgio Zanotto” dell’Università degli Studi di Verona, l’ASS.IM.P. Associazione di Imprenditori e Professionisti, in collaborazione con l’A.C.T.OR. Associazione Culturale Teatro Origine e l’Associazione Benefica e Culturale Métaphos Onlus, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Comunale di Verona e della sua Università, organizza un Incontro con Serge Latouche sul tema “La crisi economico-finanziaria globale e l’utopia concreta della decrescita”.

Serge Latouche è professore emerito di Scienze economiche all’Università di Parigi XI e all’Institut d’études du développement économique et social (IEDS) di Parigi.

E’ specialista dei rapporti economici e culturali nord-sud e di epistemologia delle scienze sociali, nonché uno degli animatori della Revue du MAUSS.  Tra i suoi scritti più importanti pubblicati in Italia segnaliamo: “Giustizia senza limiti. La sfida dell’etica in una economia globalizzata”, “Il ritorno dell’etnocentrismo”,”Come sopravvivere allo sviluppo.”, “L’altra Africa”, ”La scommessa della decrescita”, “Breve trattato sulla decrescita serena”.
Le teorie e le pratiche illustrate da Serge Latouche nei suoi saggi e nelle sue conferenze, in questo cruciale “passaggio d’era” non possono non toccare nell’intimo tutte e tutti coloro che hanno a cuore le sorti del pianeta e dell’umanità e concepiscono il futuro della Terra a misura di bambino. Scrive Latouche – “Oggi, per la prima volta, vedo che le cose stanno per davvero cambiando. I nuclei a economia sostenibile si moltiplicano. Nelle città conosco interi palazzi che si organizzano in modoecosostenibile. Lo sento, ce la faremo. Come? L’umanità, attratta dall’utopia della decrescita e sospinta dalla minaccia della catastrofe, farà alla fine la scelta della democrazia ecologica piuttosto che la scelta del suicidio collettivo. E’ una scommessa che vale la pena di essere tentata.” E prosegue – “Il nostro progetto di costruzione di una società della decrescita va avanti per ripetere e convincere tutti che si può vivere con meno, che si può vivere con una certa sobrietà materiale ma con un’abbondanza spirituale, intellettuale, estetica e conviviale”.
Il programma dell’iniziativa prevede gli interventi di apertura del Presidente dell’ ASS.IM.P Mauro Galbusera, del Direttore di Métaphos Leopoldo Quanilli e del regista Nicola Dentamaro e i saluti del Presidente del Consiglio Comunale di Verona Pieralfonso Fratta Pasini. Seguirà alle ore 18 la Conferenza del Prof. Serge Latouche e il previsto dialogo col pubblico.

Lascia un commento

Archiviato in Notizie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...