Tosi non molla

Il Sindaco: “Avanti con il Louvre a qualunque costo, anche senza Goldin. Non siamo responsabili dell’insuccesso. Avevamo messo a disposizione la Gran Guardia e garantito i fondi” addirittura finanziando un privato a scapito dei musei cittadini, se non si fossero trovati altri soggetti, pubblici o privati, disponibili a contribuire. “Era iniziativa strategica in termini di immagine e di indotto per la città. E i biglietti cumulativi scontati avrebbero facilitato la visita ai musei cittadini”.

Il sindaco Tosi cerca e ottiene il coinvolgimento del Ministero competente, Sandro Bondi, che incarica il suo consigliere Alain Elkann allo scopo di ricucire i rapporti tra Luovre e Verona. Viene coinvolto anche il Ministro degli Esteri Frattini. Gli approcci (Tosi e Loyrette si incontrano a Roma) sembrano positivi. Loyrette vuole che l’eventuale mostra si organizzi direttamente con il Sindaco, senza intermediari; in settembre verrà a Verona per definire una collaborazione istituzionale, con scambi culturali a doppio senso: una parte del Louvre a Verona e un pezzo di Verona nel museo parigino.

Non si chiarisce però se e quando la mostra si farà; se il Comune terrà fermi i soldi a essa destinati (4 milioni) o se li destinerà ad altro; se la strategia delle grandi mostre è punto fisso della politica culturale del Comune; se il Comune, direttamente responsabile del rapporto con il Louvre, dovrà sborsare i 9 milioni preventivati con Goldin.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Comune Verona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...