Archivi del giorno: 14 luglio 2008

Il trasporto pubblico a Verona (5)

LA NUOVA SEDE DI AMT: CI VUOLE ? CHE SENSO HA ?

Giugno 2008: il Consiglio comunale approva il piano di riqualificazione di via Torbido, ex sede del deposito e degli uffici di AMT: 23.000 mq. Si prevedono vani per 69.000 metri cubi, per metà residenziali e per metà commerciali-direzionali; altezza massima: 29 metri; parcheggio interrato di 7.000 mq, per 700 posti; 11.238 mq a verde. Il 30% della destinazione residenziale sarà di tipo pubblico, con alloggi a prezzo convenzionato. L’intervento totale previsto è di 37 milioni, con spesa di realizzazione di 15 milioni e un utile netto per AMT di 21 milioni circa. La riqualificazione richiederà alcuni anni. Prima di procedere, AMT deve trovare il sito dove trasferire il deposito dei bus e gli uffici. L’area di via Avesani, di fronte alla sede AMIA, individuata dalla precedente Amministrazione, non viene ritenuta valida: la V^ Circoscrizione non ne vuole sentir parlare. Sedi alternative: Spianà e Verona Sud-Genovesa. L’assessore Giacino dice:”Prima della soluzione attendiamo gli sviluppi del progetto di trasporto pubblico di massa: la filo tranvia”. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Comune Verona